SANCTUARIES SPORT
Monastero di Bose

Comunità Monastica di Bose

"Ultime risaie, alberi secolari, una miniera d'oro abbandonata, poi un declivio disseminato di castelli e santuari [...]. In alto, appartato in una valletta, un arcipelago di casette e un camino che fuma, il monastero" Così il giornalista Paolo Rumiz descrive Bose nel suo Gerusalemme perduta, il resoconto di un pellegrinaggio alla ricerca dei cristiani d'Oriente, dal monte Rosa alla Terra Santa.

Inserita in uno splendido contesto naturale, a pochi passi dalla Chiesa di San Secondo, il miglior esempio di stile romanico nel Biellese, Bose è una delle più note comunità monastiche d'Europa, che riunisce uomini e donne provenienti da chiese cristiane diverse: cattolicesimo, protestantesimo e mondo ortodosso. Fondata e animata dal carismatico priore Enzo Bianchi e attiva dal 1965, è composta attualmente da circa ottanta membri di sette nazionalità differenti, quasi tutti laici, nel solco della tradizione del monachesimo primitivo.

La comunità si dedica a varie attività: ricerca, approfondimento e divulgazione di contenuti della Bibbia, della patristica e della liturgica, ma anche agricoltura, apicultura, falegnameria, ceramica, tipografia, arazzeria settore alimentare (prodotti da forno, confetture, tisane).

Chiunque può soggiornare a Bose per partecipare a corsi di approfondimento e incontri di riflessione su temi di particolare interesse spirituale, o semplicemente per condividere per un periodo il ritmo quotidiano di vita della comunità. Oltre alla condivisione della preghiera comune tre volte al giorno e alla lectio divina quotidiana sul brano evangelico del giorno, la comunità propone agli ospiti giornate di ritiro individuale guidate da un fratello o da una sorella di Bose.

Vengono inoltre organizzati momenti di intrattenimento musicale, tra cui i Concerti Vesperali al calar del giorno di alcune feste significative dell'anno liturgico. Per il 2012 sono previsti il 6 e il 27 maggio.
 

Per raggiungere la comunità:

  • Autostrada A4 uscita Santhià, procedere in direzione Biella attraversando Cavaglià, Salussola, Cerrione Fraz. San Sudario e infine Magnano. Prima del centro del paese di Magnano seguire le indicazioni e svoltare a destra per Bose.
  • Autostrada A5, uscita Albiano, procedere in direzione Bollengo e poi per Magnano, da qui seguire le indicazioni per Bose.

Destination: Provincia di Biella - Viverone, Serra e Bessa - Magnano
Altitude: 490.0 m.
Type: Places of cult - Arts and the Environment - House

Contacts:

Monastero di Bose Cascina Bose, 6 - 13887 Magnano (BI)
Phone: (+39) 015679185
Fax: (+39) 015679294
ospiti@monasterodibose.it
www.monasterodibose.it