SANTUARI SPORT NATURA
Trekking
...

Anello Alta Valsessera: Seconda tappa

Si percorre a ritroso il sentiero F1 fino al Colle del Manzo (2.337 m) dove, seguendo il sentiero F5, si perde rapidamente quota fino ad una spianata disseminata di massi erratici seguita da un'ampia pietraia. Dopo una ripida discesa verso i laghetti da cui ha origine il torrente Sessera, ed un'altra piccola pietraia, un breve tratto in piano conduce ai ruderi dell'Alpe Laghetti (2.075 m); con moderata pendenza si giunge poi  alla Bocchetta Balme delle Basse (1.902 m).
Abbandonando il segnavia F5, si segue l' F23 e si entra ora nella valletta delle Sette Fontane perdendo rapidamente quota fino ad una depressione; si procede in piano fino ad affacciarsi nel vallone dell'Alpe Cusogna (1.459 m), al limite di un bosco relitto di abeti bianchi, che si raggiunge con una ripida discesa.
Da qui, in alternativa, si può deviare sull' F12 per scendere all'Alpe Gorei  e imboccare il sentiero F14b che conduce all'Alpe Lavojo (1.369 m): lungo questo tratto è la cascata della Dolca che si incontra facendo una piccola deviazione, segnalata, dal sentiero. Dall'Alpe Lavojo si prosegue fino all'incrocio con F14c attraverso il quale si raggiunge il sentiero F6 che conduce all'Alpe Peccia (1.368 m), punto di appoggio di proprietà del comune di Pettinengo.
Deviazione meritevole è quella che, dall'attraversamento del Torrente Dolca, prosegue lungo il sentiero F14b e raggiunge l'Alpe Carnera caratterizzata dalle baite ipogee.

Percorso oggetto di valorizzazione con i fondi del PSR 2007-2013, Misura 313, Azione1


Località: Provincia di Biella - Valle Cervo - Piedicavallo - Bioglio - Valle San Nicolao - Brich di Zumaglia e Collina Biellese - Pettinengo
Tipo di itinerario: escursionistico
Mezzo di trasporto: a piedi
Partenza: Cima di Bo (2.556 m)
Arrivo: Alpe Peccia (1.368 m)
Lunghezza (km): 11.88
Dislivello in salita (metri): 80
Dislivello in discesa (metri): 1270
Tempo di percorrenza: 3 ore 15 min.
Difficoltà: escursionistico difficile

Download disponibili: