escapedSiteName:Guest
errorType:
errorCode:
errorMsg:
hasLayoutCustomizePermission: false
hasLayoutUpdatePermission:false
refererPlid: 0
backURL:
toggleControlsState:visible
showAddControls:false
showEditControls: false
showPreviewControls: false
showToggleControls: false
userSetupComplete: false
showAdminLinks: false
portalMessageUseAnimation: true
hasLayoutCustomizePermission: false
setHasLayoutUpdatePermission: false
toggleControlsState: visible
openSiteMapUrl: https://www.atl.biella.it/itinerario-dettaglio?p_p_id=145&p_p_lifecycle=0&p_p_state=pop_up&p_p_mode=view&_145_stateMaximized=true&_145_selPlid=2117796&_145_struts_action=%2Fdockbar%2Fadd_panel&_145_closeRedirect=%2Fsuggesto-gui-portlet%2Fhtml%2Fclosewindow.html
openEditPageUrl: https://www.atl.biella.it/itinerario-dettaglio?p_p_id=145&p_p_lifecycle=0&p_p_state=pop_up&p_p_mode=view&_145_selPlid=2117796&_145_struts_action=%2Fdockbar%2Fedit_layout_panel&_145_closeRedirect=%2Fsuggesto-gui-portlet%2Fhtml%2Fclosewindow.html
emailTo info@atl.biella.it

Sentiero del Truch Briengo

Turistico
Richiedi informazioni

L'itinerario si snoda nella parte più settentrionale della Bessa dove la valle del Viona, il torrente che ha generato il giacimento aurifero, sbocca nella pianura. Paesaggio molto movimentato con alte creste moreniche ricoperte da  boschi, massi erratici e un magnifico punto panoramico: il Truch Briengo. L'interesse archeologico dell'itinerario è focalizzato nell'insediamento del cosiddetto "Castelliere".
Dall'estremità del parcheggio il sentiero sale direttamente nel bosco percorrendo una traccia ciottolosa a fondo sconnesso, che prosegue fino ad incontrare, sulla destra, l'imponente struttura detta "Castelliere" per il suo aspetto fortificato. Si tratta di uno dei monumenti archeologici più complessi e misteriosi del Piemonte. Gli studi e le ricerche finora svolti non hanno ancora chiarito tutti gli interrogativi che questa straordinaria e complessa struttura pone: la presenza di un sistema complesso di canaletti, nicchie e pozzetti, ricavati nelle murature, nonché l'esistenza, sulla sommità della struttura, di un grande invaso a conca per la raccolta dell'acqua, sembrano dimostrare che lo scorrimento di rivoli lungo le pendenze della struttura e lo sfociare degli stessi nelle nicchie e nei pozzetti rappresentano l'elemento caratterizzante per interpretare la funzione del "Castelliere" come elemento collegato alla ritualità e al culto delle acque di scorrimento.
Lasciato il "Castelliere", il sentiero prosegue costeggiando alcune zone pianeggianti e giunge ad un'area prativa dalla quale emerge solitario un grande masso erratico. Oltre il prato si innalzano i resti della morena Bornasco-Vermogno.
Seguendo un'agevole carrareccia il percorso raggiunge in breve l'altura del "Truch Briengo" (un risalto più accentuato della morena) a 440 m di altitudine. Dalla cima la vista si estende dalle Alpi Biellesi alla pianura e alla morena della Serra.
Il sentiero prosegue scendendo lungo lo sterrato che contorna il "Truch" fino alla sottostante frazione Briengo in comune di Mongrando, per poi rientrare al parcheggio lungo una carrareccia.
NB La strada comunale Sala Biellese - Mongrando visualizzata nella mappa non è carrozzabile in automobile ed è percorribile solo in parte.

Percorso oggetto di valorizzazione con i fondi del PSR 2007-2013, Misura 313, Azione1

Località: Mongrando (Viverone, Serra e Bessa)

Mezzo di trasporto: A piedi

Lunghezza(km): 2.30

Dislivello in salita (metri): 64

Tempo di percorrenza: 1 ora

Download KML (Google Earth, Google Maps)
Download GPX (GPS Exchange Format )

Richiedi informazioni

(I campi contrassegnati da * sono obbligatori.)

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?

Iscriviti per ricevere le nostre comunicazioni